Antologia rom

 
Antologia rom
Autore: Mariangela Biancofiore (a cura di)
Collana: Comete 66
Categoria: Letteratura balcanica
Pagine: 160
ISBN: 978-88-497-1041-0
Data di pubblicazione: aprile 2016
€ 15,00


Un prezioso documento per conoscere dall’interno la produzione letteraria del popolo rom di Macedonia, la cui cultura è custodita nello scrigno della comunicazione orale, mentre manca quasi del tutto di testi scritti.

Ogni autore incluso in una delle tre micro sezioni (poesia e prosa, teatro, letteratura d’infanzia) che compongono quest’Antologia rom corrisponde a una tappa di un viaggio intrapreso un po’ per sfida, per scalfire il muro di quell’abitudine comune a discriminare, ignorare e condannare tutto ciò che non abbiamo alcuna voglia di conoscere. Una sorte, questa, che riguarda tanto la storia quanto la letteratura del popolo rom.

Quest’Antologia è quindi un sincero invito a togliersi le scarpe comode e linde e a infilare stivali alti di gomma per seguire il girovagare delle oche tra i vicoli di Shuto Orizari e Topaana (i quartieri dove vivono i rom), nel loro itinerario dal mercato di Shutka fino al cortile dove si riuniscono gli invitati che accerchiano le spose variopinte, tra i riflessi delle bande di suonatori sugli ottoni lucidati, sui carretti sgarrupati trainati da cavalli e muli stanchi, in mezzo ai sacchi enormi di iuta riempiti fino all’orlo con bottiglie di plastica e vetro. E poi nelle discariche a cielo aperto sorvolate da stormi di uccelli inquietanti, dietro le orde di ragazzini che con spavalderia raccontano in tre lingue la loro personale guerra e quella degli altri, avvolti dall’onnipresente suono del violino e dai colori degli abiti tradizionali.

 

Mariangela Biancofiore, nata a Mola di Bari nel 1981, dal 2006 vive e lavora a Skopje, Repubblica di Macedonia. Laureata in Lingua e Letteratura macedone e Letterature anglo-americane all’Orientale di Napoli, si specializza a Bari in Teoria e Prassi della traduzione letteraria dal bulgaro e dall’inglese. Dal macedone ha tradotto Venti prigioneri di Oleg Dementienko, i racconti di Dragi Mihajlovski per la rivista telematica internazionale “Diversity”, poesie inedite di Luan Starova e di Lidija Dimkovska e la raccolta di haiku di Katica Kjulavkova. Ha fatto parte del gruppo di traduttori che ha lavorato all’antologia della letteratura macedone dal titolo Macedonia: La letteratura del sogno (Controluce 2012). È ideatrice e responsabile della “Primavera italiana del libro”, importante manifestazione culturale dedicata all’editoria e alla letteratura italiana all’interno della Fiera del libro di Skopje.

 

LEGGI UN ASSAGGIO DEL LIBRO

 






Il tuo carrello

VirtueMart
Il carrello è vuoto.

Chi è online?

 74 visitatori online
  
home search