Racconti italiani

 
Racconti italiani
Autore: Julio Monteiro Martins
Collana: Passage 90
Categoria: letteratura migrante
Pagine: 168
ISBN:978-88-6280-154-6
€ 15,00


Racconti italiani è un’opera che rientra a pieno titolo nella vasta eredità lasciataci da Julio Monteiro Martins. Un’immagine sorprendente dell’Italia attuale, carnevalizzata da uno sguardo brasiliano e al contempo stranamente realistico. La fusione di due differenti visioni del mondo svela di questi universi angoli e prospettive insospettati, che arrivano a mostrare tendenze della contemporaneità celate dal pesante paravento del quotidiano.


I ventinove racconti brevi di questa raccolta (scritti direttamente in italiano) si collocano nell’attuale avanguardia della letteratura interculturale o “d’ibridazione”, che in paesi come Francia e Inghilterra costituisce ormai da tempo una tra le correnti letterarie dominanti con nomi come Rushdie, Ishiguro e Ben Jelloun.

Lo scenario dei racconti di Julio Monteiro Martins abbraccia tutto un millennio, dal periodo dei conquistadores – attraverso la cronaca di un giorno cruciale nella vita di Magellano, quello della fuga in Spagna narrata nel racconto Un mare così ampio – a un futuro immaginario in cui un dottore cerca di convincere il suo giovane discepolo che la navigazione virtuale tramite protesi cerebrale è “il migliore dei mondi possibili”. Tra passato e futuro, scorrono anche la Camorra, il lupo guará, clonazioni fallite, migranti marocchini, miss Maglietta Bagnata, un centro di accoglienza di Torino, una bionda coreana, un leone da circo e due insoliti angeli custodi.

 

Julio Monteiro Martins (1955-2014) si è dedicato alla scrittura fin da ragazzo e già nel 1976 ha pubblicato i primi racconti. Nel 1979 ha partecipato allo International Writing Program della University of Iowa (USA), ricevendo il titolo di Honorary Fellow in Writing, e per un anno ha insegnato scrittura creativa al Goddard College (Vermont, USA). Ha proseguito poi l’insegnamento presso la Oficina Literária Afrânio Coutinho di Rio de Janeiro, l’Instituto Camões di Lisbona, la Pontifícia Universidade Católica di Rio de Janeiro, l’Università di Pisa e la Scuola Sagarana di Lucca, dove ha diretto il laboratorio di narrativa del master di scrittura creativa.

È stato fondatore e direttore della rivista culturale “Sagarana” (www.sagarana.net).

Fra le opere dell’autore, per Besa editrice sono usciti La passione del vuoto (2003), Madrelingua (2005), L’amore scritto (2007) e La macchina sognante (2015).

 






Il tuo carrello

VirtueMart
Il carrello è vuoto.

Chi è online?

 1061 visitatori online
  
home search