The vanishing twin

 
The vanishing twin
Autore: Arben Dedja
Collana: Orsamaggiore 19
Categoria: Letteratura straniera/poesia
Pagine: 80
ISBN:978-88-497-1018-2
€ 12,00


Ricordi, incubi dell’infanzia, metafore prese di peso dalla medicina, il dramma e l’assurdità della migrazione, questi gli ingredienti di una raccolta poetica che si nutre di semplicità e dello straordinario mistero del quotidiano.

Nei versi di The vanishing twin, che Dedja un po’ autotraduce, un po’ scrive direttamente in italiano, tutto diventa ironico e grottesco, in un’atmosfera da cui traspare lo straniamento dell’autore, alle prese con il tentativo di comunicare in una lingua non completamente sua. Come nella sindrome del gemello “evanescente” che dà il titolo al libro, quando uno dei feti muore e viene assorbito dall’altro che continua a vivere (e nascere) normalmente, così la Patria, la vera Patria del poeta muore lentamente assorbendosi nella sua anima e lasciando spazio a una lingua nuova.

 

Arben Dedja, nato a Tirana nel 1964, si è laureato in Medicina e Chirurgia e ha lavorato come medico condotto. Nel 1994 si è specializzato in Chirurgia Generale presso l’Ospedale Universitario di Tirana, dove ha poi lavorato come urologo. Dal 1999 vive in Italia e attualmente lavora presso il Dipartimento di Scienze Cardiologiche, Toraciche e Vascolari dell’Università di Padova. Oltre a diversi articoli di carattere scientifico, l’autore ha scritto due libri di racconti, tre di poesie e cinque di traduzioni poetiche (Poesie Scelte da Umberto Saba, Sylvia Plath e Miroslav Holub; Tutte le poesie di Guido Cavalcanti e Canti dell’innocenza e dell’esperienza, di William Blake). Per Besa l’autore ha già pubblicato la raccolta di racconti Amputazioni prolungate (2014).

 

 






Il tuo carrello

VirtueMart
Il carrello è vuoto.

Chi è online?

 213 visitatori online
  
home search