La santería cubana

 
La santería cubana
Autore: Giuliana Muci
Collana: Entropie 47
Categoria: Saggistica
Pagine: 132
ISBN 978-88-497-0918-6
€ 14,00


Sacrifici di volatili per allontanare il male, infusi di erbe per richiamare il bene, lanci di conchiglie per conoscere il proprio destino; ma anche evocazione dell’Angelo Custode, dei santi/orishas e persino di Gesù, affinché illuminino e accompagnino in quel delicato cammino che è l’esistenza umana. A metà tra animismo e cristianesimo, punto di incrocio di culti antichissimi e magici, la santería è ancora oggi la religione maggiormente praticata a Cuba. Nata dall’incontro tra la cultura cattolica dei coloni spagnoli e quella yoruba degli schiavi provenienti dal sud-ovest della Nigeria, essa testimonia lo sforzo straordinario che le popolazioni africane – drammaticamente trapiantate sul suolo americano – hanno compiuto pur di conservare una propria identità, proprie credenze e speranze. 

GIULIANA MUCI è nata a Nardò ma da molti anni vive e lavora a Perugia. Si è laureata con una tesi sulla santería cubana. Dopo la sua formazione in antropologia ed etnomedicina ha compiuto ricerche e maturato esperienze secondo una visione medica e psicologica basata sull’unità mente-corpo nel campo di alcuni settori delle neuroscienze, approfondendo in special modo la PNEI (psico-neuro-endocrino-immunologia) e focalizzando soprattutto i processi psicosomatici legati al vissuto emozionale. Attualmente lavora presso il Dipartimento di Lettere dell’Università di Perugia nel quale collabora anche come Supporto alla Didattica e Cultore di Materia per le Letterature Spagnola e Latinoamericana (fonte di ispirazione del suo percorso). Con riferimento a quest’ultima ha puntualizzato soprattutto i processi transculturativi nella letteratura dell’America Latina di lingua spagnola. 

 

Video

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Immagini

 

 

 


Recensioni

 

 

 






Il tuo carrello

VirtueMart
Il carrello è vuoto.

Chi è online?

 80 visitatori online
  
home search