Eduart

 
Eduart
Autore: Artur Spanjolli
Collana: Nadir 22
Categoria: letteratura albanese
Pagine: 144
ISBN 978-88-497-0956-8
€ 14,00


Albania 1987, il giovane Eduart si innamora follemente di Eugenia, ma è troppo timido per comunicare all’amata il suo amore. Segnato nell’anima da un’insanabile tensione tra vita intellettuale e vita pratica, vive un’adolescenza disperata. 
A imprimersi nella memoria del giovane Eduart e a restarvi sepolta per anni sarà una giornata al mare trascorsa con la ragazza e altri amici: neppure in quell’occasione riuscirà a confessare il suo amore. Poi non potrà più farlo: lo aspetta un viaggio nel «paese delle meraviglie», in Italia, per ritirare un premio di poesia; è qui che troviamo Eduart ormai quasi trentenne, fuggito dalla miseria albanese e dal giogo comunista; è cresciuto, ha fatto molti lavori, ha conosciuto miseria e solitudine, poi ha pianificato la propria esistenza, ha lottato, a fatica si è inserito nella società, ha letto i classici italiani, in un viaggio a Parigi ha guardato i quadri del Museo D’Orsay, del Louvre, illuminato dalla luce accecante di Van Gogh, ha girato per la città per trovare le tracce dei grandi romanzieri francesi, ma niente riesce a placare l’anima del sognatore, il pensiero torna sempre a Eugenia.
Eduart dovrà tornare in Albania per prendere coscienza che la giovinezza è andata via, che Eugenia è ormai una donna sposata, che gli amici hanno scelto strade diverse, che forse tra comunismo e capitalismo c’è poco da scegliere per «i ragazzi del ventunesimo secolo». Eduart abbandona l’adolescenza, «l’età più bella dell’uomo», e mira a diventare un grande scrittore come Kadarè, per entrare come un sacerdote nel «brulicante mondo della creazione».

 

Artur Spanjolli è nato nel 1970 a Durazzo. Nel 1992, giunto in Italia per ricevere un premio letterario come vincitore del concorso «I giovani incontrano l’Europa», organizzato da Raitre, vi rimane, stabilendosi a Firenze dove si laurea. In Albania, nel 1994, esce una sua raccolta di poesie e prose poetiche,La notte dei cipressi stranieri. Nel 2003 in Italia Besa pubblica Cronaca di una vita in silenzio, romanzo scritto direttamente in italiano.

 






Il tuo carrello

VirtueMart
Il carrello è vuoto.

Chi è online?

 76 visitatori online
  
home search