Belli di papillon verso il sacrificio

 
Belli di papillon verso il sacrificio
Autore: Giuseppe Cristaldi
Collana: Comete 51
Categoria: letteratura italiana
Pagine: 148
ISBN 978-88-497-0950-6
€ 15,00


Don Papà, come lo chiama Donatino, il figlio e voce narrante del romanzo, è cozzaro, contrabbandiere, corista, teatrante, uno della razza dei ddritti, nato e cresciuto nel quartiere Tamburi di Taranto, dove è quasi un eroe per le sue gesta. A gettarlo nello sconforto sarà un’ingiunzione di sfratto, che lo porterà a fare a pezzi la casa in cui è sempre vissuto nel tempo di una notte frenetica, con l’aiuto del figlio, prima di compiere il suo ultimo capolavoro, un suicidio esemplare come estrema sfida verso i potenti e riaffermazione della vita fin dentro la morte.

La scrittura nervosa e visionaria di Cristaldi si fa voce della rabbia e dello spirito di rivolta che riempiono le pagine di questo romanzo su Taranto, su come eravamo e su cosa siamo diventati sotto il cielo velenoso di questa città. Con una densa introduzione di Teresa De Sio.

 

Giuseppe Cristaldi: nato nel 1983 a Parabita. Ha pubblicato Storia di un metronomo capovolto (2007), con nota di Franco Battiato; Nefrhotel. Mi hanno venduto un rene (2011). Ha ricevuto il “Premio Kallistos – 2009” e il “Primo premio al concorso nazionale di drammaturgia contemporanea Under 30 di Roma – 2012”. Per Besa editrice ha pubblicato Un rumore di gabbiani - Orazione per i martiri dei petrolchimici (2008), con cameo filmico di Franco Battiato e prefazione di Caparezza.

 






Il tuo carrello

VirtueMart
Il carrello è vuoto.

Chi è online?

 36 visitatori online
  
home search