Orazione per il poema

 
Orazione per il poema
Autore: Alberto da Cunha Melo
Collana: Orsamaggiore 12
Categoria: letteratura straniera/brasiliana/poesie
Pagine: 100
ISBN 978-88-497-0854-7
€ 13,00


Oração pelo poema – che appartiene alla prima stagione poetica di Alberto da Cunha Melo – si caratterizza per l’insistito ricorso a una raffinata versificazione in ottonari, elegantemente collocati in strofe composte in cinque quartine senza rima. La preoccupazione del Nostro per questa forma scrittoria, il ricorso costante alla struttura fissa testimoniano del modo rigoroso con cui egli intese il suo lavoro espressivo, mostrando nella sua esecuzione tenacia e coerenza che gli consentirono di conseguire consapevolmente originali livelli estetici. L’opera qui proposta è un poema di 600 versi con cui l’Autore scandisce un dialogo con Dio a cui gli sembra di potersi rivolgere con lo stesso atteggiamento con cui si rivolgevano agli déi i poeti dell’età classica. Un Dio a cui Alberto si rivolge con le parole oscure delle pulsioni remote di bisogni primordiali ed elementari; un Dio al quale può rivolgersi ben oltre le parole, comunicando con immagini sovrastrutturali di una cultura intransitabile, al quale può dunque chiedere di suggerirgli parole che possano oltrepassare il tempo degli uomini e delle storie di “questo mondo”, di queste culture passeggere – pregandolo di suggerirgliele nella forma imperitura di autentici totem. A mano a mano che il poeta prende confidenza con questo Dio – a cui sembra di abbandonarsi confidando nella sua accoglienza – ecco che il suo linguaggio poetico trova la parola che riconosce il “Padre”, parola universale e primordiale, parola che è contenuta nello spirito dell’uomo prima ancora che si declini per i mille vocabolari delle lingue parlate.

 

Alberto da Cunha Melo (1942-2007) è tra le migliori voci poetiche brasiliane. La sua formazione sociologica gli ha permesso di muoversi con disinvoltura tra i gruppi intellettuali della regione pernambucana (era nato a Jaboatão), dove esercitò anche una intensa attività giornalistica. Per le sue opere poetiche ricevette l’apprezzamento di diversi critici letterari (Fábio Lucas, César Leal) e l’interesse di accademici (Alfredo Bosi, Isabel de Andrade Moliterno). Più volte vincitore di importanti premi letterari nazionali (tra cui il Premio di Poesia 2007 della Academia Brasileira de Letras), egli stesso concorse a istituirne per garantire una più adeguata circolazione alla poesia (Premio Letterario Carlos Pena Filho). Per dare voce a giovani autori come anche a scrittori rinomati (Gilberto Freyre, Ledo Ivo, Mauro Mota e Rubem Braga) attivò diverse collane editoriali. I suoi scritti sono presenti in importanti antologie internazionali.

 






Il tuo carrello

VirtueMart
Il carrello è vuoto.

Chi è online?

 60 visitatori online
  
home search