Un incubo di mezzo secolo

 
Un incubo di mezzo secolo
Autore: Amik Kasoruho
Collana: Astrolabio 42
Categoria: saggistica / pagine:152
ISBN 978-88-497-0810-3
€ 16,00


Il governo albanese che nacque dalla lotta antifascista fu marcato da un simbolo sconcertante. L’edificio in cui si riunì l’Assemblea costituente divenne sede del Teatro dell’Opera e del Balletto. Commedia di regime e commedia scenica si compenetrarono nei quasi cinquant’anni in cui Enver Hoxha, come un Grande Fratello, resse le sorti dell’Albania. Un incubo di mezzo secolo è il racconto di quella dittatura per comprenderne i suoi effetti, per accostarci al carattere di una nazione e al dramma di un popolo in cerca di un’identità politica.


 

Amik Kasoruho è nato a Tirana nel 1932. All’età di 17 anni è stato arrestato e incarcerato per quasi sette anni. Nel frattempo suo padre venne fucilato, dopo soli cinque giorni dall’arresto, insieme ad altri 21 intellettuali, senza un processo. Dopo la scarcerazione, Kasoruho ha vissuto insieme alla famiglia per 27 anni in abitazione coatta in un piccolo villaggio di 1000 abitanti. Durante il regime comunista non gli è stato permesso pubblicare niente, nemmeno delle traduzioni. Ha pubblicato (sia in Italia che in Albania) libri di storia albanese durante il periodo della dittatura.

Ha tradotto e pubblicato in albanese più di cinquanta opere di narrativa italiana (tra cui Pirandello e Camilleri), spagnola (Ibanez, Allende), anglosassone (Robbins, Spring, Hawthorne ecc) e dall’albanese in italiano una decina di opere in prosa e poesia. Ultimamente è stato insignito dal presidente della Repubblica di una prestigiosa onorificenza (l’ordine “Naim Frasheri” d’oro). Attualmente vive a Tirana dove si occupa di traduzioni e di pubblicistica.







Il tuo carrello

VirtueMart
Il carrello è vuoto.

Chi è online?

 102 visitatori online
  
home search