Il lunghissimo volo di un'ora

 
Il lunghissimo volo di un'ora
Autore: Amik Kasoruho
Collana: Passage 173
Categoria: Letteratura balcanica/Albania/romanzo
Pagine: 288
ISBN: 978-88-3629-016-1
Data di pubblicazione: maggio 2020
€ 17,00


L’idea che bene o male ci siamo costruiti dell’Albania e degli albanesi potrà, grazie a questo libro, fare i conti non solo con notiziari, analisi, reportage, cronaca nera e varia informazione, ma anche con materiale umano di prima scelta, ovvero con i giorni e le opere di un uomo che ha vissuto in prima persona e sulla propria pelle gli sconvolgimenti epocali che hanno segnato la storia dell’Albania fra il secondo dopoguerra e i primi anni Novanta. 

Una vita segnata da indicibili sofferenze e soprusi, vincolata entro i gangli della dittatura comunista, con in sé una coscienza saldamente fondata, che non vuol lasciarsi abbrutire dalla barbarie. 

Amore e cultura sono per Kasoruho gli strumenti che permettono a un individuo di essere e restare persona, di conservare e sviluppare, malgrado tutto, il proprio patrimonio di sensibilità. Un romanzo che colloca il viaggio della memoria dentro un viaggio reale, nel lunghissimo volo di un’ora dal passato al futuro.

 

AMIK KASORUHO (1932-2014) nel 1949 fu arrestato e incarcerato per quasi sette anni. Nel frattempo suo padre venne fucilato senza un processo. Dopo la scarcerazione, Kasoruho ha vissuto insieme alla famiglia in domicilio coatto. Sotto il regime comunista non gli è stato permesso di pubblicare nulla, neppure traduzioni. Successivamente ha pubblicato (sia in Italia che in Albania) libri dedicati alla storia albanese durante il periodo della dittatura, e tradotto importanti autori della narrativa italiana, spagnola e anglosassone. Per Besa sono usciti Tra il carcere e Dio (2003) e Un incubo di mezzo secolo (2019).

 

 







Il tuo carrello

VirtueMart
Il carrello è vuoto.

Chi è online?

 10 visitatori online
  

Nuovo sito BESA MUCI

newsitebesamuci Tavola disegno 1

home search