Il paese più lontano del mondo

 
Il paese più lontano del mondo
Autore: Samira Fatih
Collana: Comete 72
Categoria: Letteratura migrante
Pagine: 112
ISBN: 978-88-497-1051-9
Data di pubblicazione: settembre 2016
€ 13,00


Il difficile cammino dell’integrazione, l’abbandono della patria e il distacco dalle proprie radici sono al centro di questo romanzo che si sviluppa con la freschezza di un diario e narra la storia di una famiglia di migranti attraverso la voce e lo sguardo della protagonista, prima bambina e poi ragazza.
Una realtà fatta di partenze e ritorni, di telefonate a un papà che ha lasciato il Marocco per “il paese più lontano del mondo”, quell’Italia da dove porta vestiti e giocattoli per i suoi figli. Quando anche il resto della famiglia si trasferirà al Nord di quel paese lontanissimo per ricongiungersi al capofamiglia, per la protagonista e per i suoi cari comincerà la sfida di integrarsi in un contesto segnato da modi di vivere e usanze molto diverse, facendo i conti con la nostalgia per il paese d’origine.
Una scrittura semplice e spontanea per una storia che affonda nel cuore della nostra epoca e racconta senza ipocrisia le contraddizioni, ma anche la ricchezza umana di una società in cui convivono popoli diversi.

Samira Fatih, terza di quattro fratelli, è nata ad Ouled Youssef, paese della regione di Tadla-Azilal, un territorio da tutti considerato il polmone verde del Marocco. A sei anni arriva in Italia e da allora è sempre vissuta in Trentino. Il paese più lontano del mondo è la storia della sua famiglia.

 

LEGGI UN ASSAGGIO DEL LIBRO

 






Il tuo carrello

VirtueMart
Il carrello è vuoto.

Chi è online?

 109 visitatori online
  
home search